Qual è il terreno ideale per il giardino?

Il Terreno per coltivare giardini
Sarebbe una vera fortuna possedere il terreno ideale, ma è confortante sapere che con cura ed accorgimenti, possiamo migliorare terreni di ogni natura. Una buona coltivazione con l'aiuto di concimi e fertilizzanti adeguati, trasformeranno un terreno povero in uno coltivabile.

I terreni di natura sabbiosa, in superfice sono facili da lavorare, ma sotto nascondono parecchie insidie. Inoltre non hanno una buona ritenzione idrica. La soluzione opportuna e incorporare quanto più possibile materiale organico e annaffiare generosamente.

I terreni argillosi, agiscono al contrario di quelli sabbiosi, hanno una buona coltivabilità, ed è necessario un disossamento intenso per assicurare un buon drenaggio. Per migliorare la struttura del terreno bisogna incorporare dell'humus.

Concimi e fertilizzanti
La terra presente nel nostro giardino va trattata come un complesso mondo biologico, per molti è una semplice ancora per le piante, ma se si vogliono ottenere dei risultati notevoli quest'ultima considerazione deve essere evitata. E' fondamentale mantenere il giusto equilibrio del terreno in modo che esso possa nutrire le piante assicurando loro una crescita regolare.

In questo capitolo ci limiteremo a dare una descrizione sommaria dei concimi e fertilizzanti che facilmente si possono trovare in commercio, di seguito riportiamo solo dei cenni a titolo informativo sulle caratteristiche tecniche sulla  natura biologica dei terreni, in quanto riteniamo che queste sono argomentazioni che è meglio lasciare agli agronomi.

FONTE: http://hobbyefaidate.beepworld.it/giardino.htm
Sigla.com - Internet Partner