Qual'è il metodo migliore per progettare in planimetria CAD?

La planimetria CAD
Per progettare un giardino non sempre è necessario rivolgersi ad un esperto, se si inizia ad operare partendo da uno schema già esistente, basta avere una buona sensibilità e fantasia.

Una schema ben concepito vi aiuterà ad evitare spese inutili, e sicuramente ottimizzerà i tempi di realizzazione. Evitate una realizzazione frammentaria ( è un errore comune), la soluzione dovrà essere continua, ricordate che seguire una linea semplice, sicuramente sarà la chiave di un buon successo.

Per iniziare, se non possedete una planimetria del vostro esterno, dovrete tracciare uno schema di massima, per questo potrete usare qualsiasi programma di cad, oppure potrete limitarvi ai metodi antichi, carta millimetrata, riga e matita. In ogni caso la stesura manuale va sempre fatta. Inoltre annotate per bene tutto, posizione di porte e finestre, confini, vedute buone che vanno esaltate, e vedute cattive che vanno nascoste, alberi esistenti, differenze di livello, recisioni. Non dimenticate di segnare il punto nord e l’angolo dove il sole batte maggiormente. Per realizzare la planimetria potrete utilizzare una scala da 1:50 (10mm-50cm) o 1:100 (10mm-100 cm). La fase successiva è la stesura di una lista, che dovrà comprendere dagli alberi al barbecue, nonché : fontana, laghetto, rimessa, percorsi, altalene… insomma tutto ciò che desiderate.

Un concetto moderno di realizzazione, non può non tenere in considerazione lo smaltimento dei rifiuti differenziati o eventuali spazi dedicati a future applicazioni per la produzione di energia (p. e. celle fotovoltaiche) In fase di progettazione potrete concepire questi spazi necessari, evitando che diventino zone antiestetiche, dando una giusta collocazione e mascherandoli con piante rampicanti, muretti in pietra o barriere frangivista.
Sigla.com - Internet Partner