Buena Primavera

05/04/2014

Si habéis estado en New York y habéis visitado la ciudad sin haber sido acompañados del gran Carlo Medori, mítico guía turístico de la Grande Mela, os habéis perdido una visión muy particular de la metrópoli Neoyorquina.

Carlo es una persona especial, en un tiempo fue periodista, después, casi sin pensarlo es guía turístico para los italianos que quieren conocer, más que visitar, la più famosa tra le città degli States. Carlo è privo di alcuna struttura commerciale; se lo si vuole contattare è necessario scrivergli un fax o lasciargli un messaggio in segreteria. Non ha un telefono cellulare. Lasciate il messaggio, e lui vi richiamerà.

Apprezzo molte cose di Carlo ed una di queste è la lettera di “Buona Primavera” che ogni anno Carlo scrive ed invia a tutti coloro che sono stati con lui a New York.

Sarà che la primavera è strettamente legata al settore della Floricoltura, fatto sta che tutto ciò che parla di essa, colpisce immediatamente la mia attenzione. L’idea di augurare una “Buona Primavera” mi è subito piaciuta, a tal punto che, anch’io a modo mio, voglio augurare una buona Primavera a tutti i Colleghi della Floricoltura.

“Buona Primavera 2014”

Da una recente indagine emerge che la pratica del Giardinaggio è tra gli hobby preferiti dagli Europei.
Giardini pensili, piccole aree trasformate in paradisi verdi, splendide piante da orto coltivate in casa o sul terrazzo, appassionati di Orchidee o piante grasse che pur di avere o vedere una varietà rara fanno ore di macchina per visitare una mostra o ascoltare i consigli di un esperto.

Insomma, stando a quello che ci viene raccontato, l’industria della Floricoltura sta vivendo un momento di grande benessere e prosperità. E allora, come ci spieghiamo il perché di molte Aziende che chiudono e tante altre in grandissima difficoltà? Perché, anche nei mercati più importanti a livello Europeo, piante e fiori vengono vendute a prezzi che vanno al di sotto del costo di produzione?

Non credo esista una ragione su tutte, credo sia l’insieme di tante cose sbagliate che probabilmente, anche noi, quotidiani interpreti di questo settore, abbiamo commesso in tutti questi anni e che con tutta evidenza, continuiamo a commettere.

Non credo nemmeno che esista una ricetta unica e trasversale, quello che posso dire, è che nel proprio Lavoro bisogna crederci! Crederci al di là di quello che i nostri occhi possono vedere, al di là di quello che la nostra mente può immaginare! Per dirla in gergo sportivo, dobbiamo buttare il cuore al di là dell’ostacolo!

Forse nemmeno noi siamo ben consapevoli delle potenzialità che il settore della Floricoltura offre e di quanto sia apprezzato dai consumatori.

Il nostro business è legato alla stagionalità e per tanto che si provi a destagionalizzarlo, la Primavera rimane il momento più importante. Per questo, proprio come Carlo Medori fa gli auguri ai turisti Newyorchesi , io li faccio all’intera filiera Floricola.

Auguri di una splendida Primavera 2014.
Marco Orlandelli 
Buena Primavera
Buena Primavera
Buena Primavera
Buena Primavera
Buena Primavera
Buena Primavera
Buena Primavera
Buena Primavera
Sigla.com - Internet Partner